Eur spa. Borghini: “Decisione entro venerdì su vendita dei beni”

I "costi della 'Nuvola' non sono lievitati. Nel 2006 c'era un preventivo di 272 milioni di euro, a distanza di 5 anni i costi sono rimasti gli stessi"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

nuvola fuksasROMA – “Il cda di venerdì ha deciso di inviare una lettera ai ministri interessati per cercare di chiarire questa querelle sulla vendibilità di Eur spa. Gli abbiamo dato tempo fino al 27 febbraio per decidere l’eventuale cessione dei beni immobiliari”. Sono parole di Pierluigi Borghini (presidente Eur spa) ai microfoni della trasmissione ‘Ecg Regione Lazio’ su Radio Cusano Campus, emittente dell’università Niccolò Cusano.

“Fuksas ce l’ha con me? Non credo- risponde ancora Borghini- Ho simpatia per lui, lo ritengo uno dei grandi personaggi dell’architettura di questo secolo. Credo che ce l’abbia con la ditta che ha realizzato il suo progetto. Se ce l’avesse con me mi avrebbe fatto una telefonata per dirmelo. Potrebbe avercela con me solo perchè io interrotto il rapporto economico con lui. Ho lasciato decadere il contratto di direzione artistica, perchè ritenevo che dopo 5 anni di impegno il suo lavoro fosse terminato”.

Infine, una battuta sui costi della Nuvola: “Nel 2006 c’era un preventivo di 272 milioni di euro, a distanza di 5 anni i costi sono rimasti gli stessi. Io non mi aspetto premi- conclude poi il presidente di Eur spa- anche perchè nel nostro Paese le persone per bene è meglio che si facciano da parte, tanto nessuno gli riconosce meriti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»