Roma, il ‘Bufalo’ della Banda della Magliana torna in carcere

bufalo banda magliana marcellone
Revocato il regime di semilibertà a Marcello Colafigli, detto Marcellone, dopo incontri con pregiudicati a Ostia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – È Marcello Colafigli, meglio noto come ‘Marcellone’, l’ergastolano in semilibertà sorpreso dalla Polizia di Stato in luoghi frequentati da pregiudicati a Ostia e ricondotto in carcere. Storico boss della Banda della Magliana, al grande pubblico televisivo noto come ‘Bufalo’, nella serie tv Romanzo Criminale, 67 anni, originario della provincia di Rieti.

Colafigli era stato ammesso al regime della semilibertà ed erano gli investigatori del X Distretto, diretto da Antonino Mendolia, che controllando i suoi movimenti lo hanno sorpreso in 2 occasioni in luoghi frequentati da pregiudicati. Informato l’Ufficio di sorveglianza di Roma, il beneficio è stato immediatamente revocato e gli investigatori, dopo avergli notificato il decreto, lo hanno accompagnato presso la Casa Circondariale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»