Cultura, compie 50 anni il Fespaco, festival del cinema d’Africa

Condividi su facebook Condividi su twitter Condividi su whatsapp Condividi su email Condividi su print ROMA - Centosessanta film, 450 proiezioni, 100mila spettatori previsti: sono
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Centosessanta film, 450 proiezioni, 100mila spettatori previsti: sono alcuni dei numeri del Fespaco, il più importante festival del cinema d’Africa, che con l’inizio della sua edizione 2019 domani a Ouagadougou compirà 50 anni. In cartellone lungometraggi realizzati da registi che vivono nel continente ma anche da artisti del mondo delle diaspore. Tutti in concorso per lo “stallone di Yennenga”, la statuetta ispirata alla principessa guerriera mitica fondatrice dell’Impero dei mossi. A inaugurare il concorso, dopo la tradizionale sfilata di cavalieri nello stadio della capitale del Burkina Faso, sarà ‘The Mercy of the Jungle’ del regista ruandese Joel Karekezi. Proprio al Ruanda è intitolata l’edizione di quest’anno. Significativa però in cartellone anche la rappresentanza maghrebina, con quattro lungometraggi, e dell’Africa anglofona, con sei. La prospettiva del Fespaco, ha confermato il direttore Ardiouma Soma, resta a ogni modo quella di una “decolonizzazione” anche cinematografica.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»