Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Lavoro? Presto resterà solo quello qualificato. La Lombardia investe 40 mln

MILANO - Trenta-quaranta milioni di Regione Lombardia per formare lavoratori
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Lombardia_Valentina_ApreaMILANO – Trenta-quaranta milioni di Regione Lombardia per formare lavoratori ad alta qualificazione nei prossimi quattro anni. La frontiera, spiega alla ‘Dire l’assessore regionale all’istruzione e alla formazione Valentina Aprea, è quella del 2020, anno in cui in Italia “si perderanno 7 milioni di posti di lavoro, 5 dei quali saranno posti a bassa qualificazione”. Aprea ne ha parlato a margine del convegno ‘Studiare in azienda, trovare lavoro a scuola’ e dedicato, in particolare, ai nuovi scenari per la piena occupazione nel periodo che va appunto fino al prossimo 2020.
Gli unici impieghi che resteranno– continua Aprea- saranno quelli ad alta qualificazione“, di cui si contano 2.000 tipologie nel mondo. “La Lombardia vuole prenotare più del 40% della nuova forza lavoro, questo significa preparare ad un’alta qualificazione i nostri studenti attraverso l’alternanza tra scuola e lavoro, l’apprendistato e la vicinanza a reti d’impresa”.
Un progetto ambizioso quello di Regione Lombardia, un investimento importante: “Noi andremo a favorire queste politiche- continua l’assessore- con una serie di misure che occuperanno tra i 30 e i 40 milioni di euro per i giovani che saranno la classe dirigente di domani”.

di Nicola Mente, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»