Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Imprese, con ‘Connect Albania’ diaspora protagonista di sviluppo

L'iniziativa è promossa dall'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) con il cofinanziamento del ministero italiano degli Affari esteri in partenariato con il governo di Tirana
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Attrarre in Albania imprenditori e investitori presenti in Italia e incentivare gli esponenti della diaspora albanese nel nostro Paese a essere “agenti di sviluppo” in grado di supportare l’occupazione presso le comunità del Paese dei Balcani. E’ la missione di ‘Connect Albania’, una iniziativa lanciata nell’ambito del programma ‘Coinvolgimento della diaspora albanese nello sviluppo sociale ed economico dell’Albania’, promosso dall’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) nel Paese con il cofinanziamento del ministero italiano degli Affari esteri e della cooperazione internazionale in partenariato con il governo di Tirana.

L’obiettivo in prospettiva, si riferisce in una nota, è attrarre investimenti per promuovere lo sviluppo e la crescita
dell’economia albanese, che negli ultimi anni ha registrato l’interesse di investitori in molteplici settori economici, come l’energetico (produzione da fonti rinnovabili), il minerario-petrolifero, il turistico, il manifatturiero e l’agricolo. In particolare, si specifica nel comunicato, ‘Connect Albania’ incentiva i membri della diaspora albanese ad impegnarsi come agenti di sviluppo per attrarre e accompagnare investimenti e supportare l’occupazione generazionale nelle comunità locali del Paese. Gli agenti fungeranno da
intermediari e coinvolgeranno imprenditori e investitori italiani e albanesi
residenti sul suolo italiano in attività imprenditoriali in Albania.

‘Connect Albania’ viene implementato per la prima volta in Albania e testato con l’Italia, vista la significativa presenza di popolazione albanese residente nel territorio del nostro Paese, che a oggi conta di circa 500.000 persone. “Siamo molto orgogliosi di aver lanciato questa iniziativa che siamo sicuri porterà grandi vantaggi all’Albania e ulteriore sviluppo delle relazioni con l’Italia” ha affermato Nino Merola, rappresentante nei Balcani occidentali dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics).

“C’è sempre stato un forte legame tra Albania e Italia. Le ottime relazioni tra i due Paesi poggiano su profonde basi storiche, geografiche, culturali ed economiche. Attualmente, più di 500.000 albanesi risiedono in Italia, dove hanno contribuito con il loro lavoro a sviluppare business e attività che hanno apportato grande valore al Paese” ha dichiarato Alma Jani, capo dell’ufficio di Oim in Albania. “Con l’iniziativa ‘Connect Albania’ auspichiamo che questi professionisti di successo, avvalendosi di uno strumento di facile utilizzo come la piattaforma online creata, possano cominciare ad investire anche presso il loro Paese d’origine”.
‘Connect Albania’ si basa su un meccanismo di incentivazione economica degli agenti di sviluppo che consentirà loro di essere ricompensati con un bonus di 1.000 euro per ogni dipendente assunto nell’ambito dell’investimento da loro supportato in Albania, se definito di successo secondo criteri stabiliti.
Verranno riconosciute ricompense da un minimo di 5.000 a un massimo di 30.000 euro per ogni agente di sviluppo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»