MO, Gentiloni a colloquio con Netanyahu: “Necessario frenare escalation delle tensioni”

Il Ministro, si legge in una nota della Farnesina, ha espresso la preoccupazione italiana per il moltiplicarsi di gravi episodi di violenza in particolare a Gerusalemme e nella striscia di Gaza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
P. Gentiloni
P. Gentiloni

ROMA – Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni ha avuto questa mattina un colloquio telefonico con il Primo Ministro di Israele Benjamin Netanyahu. Il Ministro, si legge in una nota della Farnesina, ha espresso la preoccupazione italiana per il moltiplicarsi di gravi episodi di violenza in particolare a Gerusalemme e nella striscia di Gaza.

Gentiloni ha rinnovato l’invito a tutte le parti a contribuire a una de-escalation delle tensioni, ribadendo la ferma condanna italiana agli appelli di Hamas alla violenza. Il Ministro, nel confermare il sostegno alla prospettiva dei due Stati come unica soluzione, ha espresso l’auspicio che il prossimo incontro tra Netanyahu e Abbas possa costituire, oltre che un messaggio distensivo anche un segnale verso l’indispensabile ripresa del negoziato, a cui l’Italia intende contribuire in tutte le forme possibili.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»