Roma, a Umberto I visite gratuite per i pazienti con idrosadenite suppurativa

Policlinico aderisce alla campagna 'Che nome dai alle tue cisti?'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Visite gratuite oggi per i pazienti affetti da idrosadenite suppurativa (Hs), nell’ambito della campagna di sensibilizzazione ‘Che nome dai alle tue cisti?’ organizzate presso la clinica dermatologica del Policlinico Umberto I di Roma. L’idrosadenite suppurativa, o malattia di Verneuil, è una patologia infiammatoria non contagiosa che può manifestarsi sotto forma di foruncoli, noduli o cisti nei punti in cui sono presenti le ghiandole sudoripare o follicoli piliferi come ascelle, inguine, glutei e parti intime.

“E’ una patologia che può essere confusa con una follicolite o con un tipo di acne particolarmente grave”, spiega all’agenzia Dire la dottoressa Daniela Bianchini, dermatologa del Policlinico. “Il medico di base, in molti casi ha delle difficoltà nell’individuarla perché si trova davanti a delle lesioni, dei noduli e delle cisti che suppurano e fistolizzano. Proprio per questo molte persone hanno avuto una diagnosi tardiva. Nonostante non sia una malattia infettiva, fino a poco tempo fa si curava con una terapia antibiotica associata a degli antinfiammatori e a degli immunosoppressori. Oggi i pazienti hanno a disposizione un nuovo farmaco di tipo biologico e che agisce proprio sull’infiammazione”.

Una campagna che si svolge in 22 centri dislocati in tutto il territorio nazionale: da Milano a Messina, passando per Firenze, Bologna e Sassari. A Roma sono 3 i centri che hanno aderito: l’Umberto I, Tor Vergata e l’Università Cattolica del Sacro Cuore. “Noi aderiamo a questa campagna- conclude la dottoressa Bianchini- per contribuire a far conoscere questa malattia, per poter dare un nome e un cognome a queste lesioni che per anni sono state scambiate per altro”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»