Your monthly usage limit has been reached. Please upgrade your Subscription Plan.

Italia
°C

Il Pd contro Luigi Di Maio: “Ha mentito, si deve dimettere”

Di Maio "è stato in silenzio quando doveva parlare di camorra. Ha aspettato il ricordo di Don Diana per dire falsità"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
L. Di Maio
L. Di Maio

ROMA  – “Luigi Di Maio non è nuovo al mancato rispetto del suo ruolo istituzionale ma quanto accaduto ieri è di una gravità assoluta: ha detto menzogne nel suo ruolo istituzionale strumentalizzando una vittima della camorra per interessi di parte”. Così il presidente dei deputati Pd, Ettore Rosato, che aggiunge: “Di Maio è stato in silenzio quando doveva parlare di camorra, in occasione delle intercettazioni di Quarto. Poi, ha aspettato il ricordo di Don Diana per dire falsità strumentali”.

LEGGI ANCHE

Mafia, Di Maio: “Governo Renzi taglia fondi a vittime”. Boschi: “Mente”

“Il suo atteggiamento non è compatibile con il ruolo istituzionale che ricopre- conclude Rosato- Dovrebbe rendersene conto da solo. Auspico che presenti le immediate dimissioni da ruolo di vicepresidente della Camera”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»