Terra dei fuochi, De Luca promette risultati: “Bonifica in due anni”

Si parte dai 450 milioni di euro stanziati dal Governo da spendere per interventi fra le discariche di Taverna del Re e Castelvolturno. Ma anche Bagnoli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

terra dei fuochiLa Campania è “terra buona” dalla filiera agroalimentare “trasparente”. Merito di un piano di monitoraggio integrato su scala regionale. Ne è convinto il governatore Vincenzo De Luca, che ha un desiderio: “Che nasca una nuova Campania”. Si parte dai 450 milioni di euro stanziati dal Governo da spendere per interventi fra le discariche di Taverna del Re e Castelvolturno. Ma anche Bagnoli.

“Il potere- dice De Luca- oggi è della Regione”. In due anni al massimo il presidente promette risultati.

di Carmen Credendino – giornalista professionista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»