Migranti, Mattarella: “Non possiamo lasciare le chiavi dell’Europa ai trafficanti di esseri umani”

"Verso la Guardia costiera e la Marina militare la riconoscenza del Paese e l'apprezzamento non solo dell'Europa ma del mondo intero"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
S. Mattarella

ROMA – Questa del “salvataggio” di vite umane “si affianca a quella del contrasto al traffico esseri umani. Il Mediterraneo, mare che e’ sempre stato sede di civilta’, allevamento di civilta’, sede e luogo di scambi di conoscenza e che continuaa ad essere sempre piu’ baricentro della vita europea, e’ attraversato quotidianamente da sofferenze e traffici di esseri umani che vanno contrastati. Non si puo’ affidare ai trafficanti le chiavi della migrazione in Europa“. Lo dice il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in visita alla Sala operativa della Guardia costiera, in occasioen del 152^ anniversario dell’istituzione del corpo.

Nel corso degli anni, aggiunge, “sono tante le vite salvate nel Mediterraneo e questo ha comportato verso la Guardia costiera e la Marina militare la riconoscenza del Paese e l’apprezzamento non solo dell’Europa ma del mondo intero“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»