Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Pendolari, Delrio: “Evitato taglio del servizio del 40%, salirà del 7%”

ROMA - Evitato un taglio del servizio del 40%, che
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


ROMA – Evitato un taglio del servizio del 40%, che invece salira’ ora del 7%: sono questi gli effetti del nuovo contratto di servizio Intercity, presentato oggi alla stazione Termini a Roma alla presenza del ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture. Miglioramenti previsti per l’Intercity Giorno (+12%) e per i posti offerti (+16%), con una media giornaliera di 6mila passeggeri ovvero due milioni l’anno. Garantita anche per flessibilità per l’Intercity Notte, piu puntualità e affidabilità,  più servizi a bordo treno e più comfort.

Da due anni attendevamo questo contratto– dice Delrio- il servizio veniva prorogato ma senza avere progetti a lunga scadenza. Ora abbiamo la certezza di un servizio dedicato alle fasce più deboli della popolazione” . Intercity “e’ ormai entrato nella testa e nella quotidianita’ della gente, muove 12 milioni di passeggeri” , ricorda Delrio. Così il servizio sarà potenziato, “ci saranno più risorse- aggiunge- piu’ di 100 milioni all’anno per dieci anni e collegamenti migliori con le zone più deboli del Paese” .

Capiamo le ragioni dell’azienda e dei pendolari, in alcune fasce l’aumento e’ stato importante. Invitiamo pertanto le Regioni a sedersi attorno ad un tavolo, la disponibilità ad aprirne uno c’e'”, conclude Delrio.

Per Barbara Morgante, ad Trenitalia, si tratta di una “opportunità sia per noi che per i clienti. Siamo contenti come azienda perché finalmente possiamo misurarci con un contratto che sostiene i costi che produce. Ci sono tanti obiettivi da raggiungere ma lo facciamo con nuovo entusiasmo. Inizia una nuova era“, termina l’amministratore delegato.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»