hamburger menu

Spazio, partita la missione Ax-3: Villadei in orbita

Villadei è l'ottavo astronauta italiano a partire in missione

Pubblicato:18-01-2024 23:02
Ultimo aggiornamento:18-01-2024 23:03
Canale: Mondo Hi-Tech
Autore:
missione ax-3
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – È partita alle 22.49, ora italiana, dal Kennedy Space Center della Nasa (Cape Canaveral, Florida) la missione spaziale Ax-3 con a bordo il cosmonauta italiano e colonnello dell’Aeronautica Militare Walter Villadei. La missione Ax-3, portata in orbita da un razzo Falcon 9 della SpaceX di Elon Musk, è la prima missione europea interamente commerciale verso la Stazione spaziale internazionale (Iss) ed è promossa da Axiom Space.

La missione, che durerà circa due settimane, è composta da un equipaggio internazionale che, oltre a Villadei, conta lo spagnolo Michael López-Alegría, il turco Alper Gezeravci e Marcus Wandt, svedese del corpo astronautico dell’Esa.

crew ax-3 foto aeronautica militare

GLI ESPERIMENTI ITALIANI

Per la missione Ax-3, l’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) si occupa di 6 esperimenti. Alcuni di questi rappresentano lo sviluppo e l’incremento di esperimenti già presenti a bordo della Stazione, mentre altri verranno condotti a terra su campioni biologici prelevati agli astronauti prima e dopo il volo. Si tratta degli esperimenti: ßeta-Amyloid Aggregation Update, Light Ion Detector for ALTEA, Anomalous Long-Term Effects on Astronauts (LIDAL), Ovarian Research In microgravity cONditions (ORION), PROtection MEdiated by antioxidant nanoTEchnOlogy against neuronal damage in space II (PROMETEO II), AstRNAuts e NUT. L’Aeronautica Militare, invece, effettuerà attività di sperimentazione, per la prima volta dallo Spazio, sul sistema software ISOC (Italian Space Operations Centre), cuore della propria capacità Space Situational Awareness (SSA). Gli astronauti a bordo della ISS replicheranno alcune analisi normalmente svolte dal Centro SSA, uno dei centri operativi spaziali europei in prima linea per il monitoraggio degli oggetti spaziali che rientrano in atmosfera, e che sorveglia costantemente i possibili eventi di collisione tra oggetti artificiali orbitanti attivi (ISS compresa) con i detriti spaziali. La permanenza di due settimane in condizioni di microgravità renderà possibile testare e verificare gli effetti fisiologici del volo spaziale sugli esseri umani, per comprenderne i cambiamenti sia biologici sia psicologici. In tale ambito, l’Aeronautica Militare porterà avanti uno studio legato al sistema cardiovascolare, focalizzato sulle reazioni biologiche alla microgravità della funzione endoteliale.

Villadei è l’ottavo astronauta italiano a volare in orbita (sono 13 in totale le missioni tricolore), il primo all’interno di accordi privati.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2024-01-18T23:03:05+01:00