Sassi contro stranieri a Foggia, arrestati due ventenni

Dalle indagini emerge che avrebbero ferito, colpendoli in diversi episodi, sei cittadini stranieri per lo più di nazionalità africana
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – Lesioni aggravate dall’odio razziale, propaganda e istigazione per delinquere per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa: sono le accuse che hanno fatto finire in manette due persone, arrestate dagli agenti di polizia a Foggia. Si tratta di un 22enne e di un 21enne, entrambi con precedenti e ai domiciliari.

Secondo quanto ricostruito dalle indagini, avrebbero ferito colpendoli con delle pietre in diversi episodi, sei cittadini stranieri, per lo più africani. Lo scorso 23 luglio, un uomo del Gambia era stato raggiunto da sassi mentre percorreva in bici una strada di Manfredonia, in provincia di Foggia. E una settimana prima, due cittadini extracomunitari erano finiti nel mirino dei due.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

16 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»