Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Libri, la classifica delle città in cui si legge di più: medaglia d’oro a Milano

La classifica è stata stilata prendendo in esame il numero di titoli in formato cartaceo ed eBook acquistati dagli italiani su Amazon.it
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Per il quinto anno consecutivo Milano conquista la prima posizione, confermandosi la città che in assoluto acquista maggiormente libri ed eBook su Amazon.it.

La classifica è stata stilata prendendo in esame il numero di titoli in formato cartaceo ed eBook acquistati dagli italiani su Amazon.it durante l’ultimo anno su base pro capite, in città con più di 90.000 abitanti.

Triveneto sempre protagonista: quest’anno Trieste ottiene il secondo posto, Padova il terzo e Trento il quinto.

Cresce Bologna, quarta, e Torino entra nella top 10.

Bolzano preferisce i romanzi rosa, Firenze seconda per i libri di viaggio.

Questa la Top 10 delle città italiane dove si legge di più nel 2017: Milano, Trieste, Padova, Bologna, Trento, Roma, Verona, Firenze, Torino e Udine.

Per il quinto anno consecutivo Milano si conferma la maggiore appassionata di libri sia in formato cartaceo sia digitale, conquistando il primo posto della classifica.

Medaglia d’argento per Trieste che, a sorpresa, raggiunge il secondo posto rispetto al quarto dello scorso anno. Perde invece una posizione Padova, slittando al terzo gradino e scalzando così Verona che precipita al settimo posto, perdendo ben 4 posizioni rispetto allo scorso anno. Bologna guadagna due posizioni e si attesta al quarto posto, mentre Trento resta salda in quinta posizione. Cresce la lettura a Roma, che risale tre posizioni e arriva al 6° posto.

Dopo Verona, chiudono la classifica Firenze, che per il secondo anno consecutivo si attesta ottava, e due new entry: Torino (9a) e Udine (10a). Bergamo (12a) e Vicenza (13a) escono così dalla top 10 di quest’anno e si posizionano dopo Cagliari (11a), mentre le altre principali città italiane ottengono posizioni più basse nella classifica: Genova è 16a, Venezia 29a, Napoli 38a e Palermo 39a.

Per quanto riguarda la classifica delle 10 città italiane che prediligono leggere in formato digitale, scaricando i testi da Amazon.it, Milano, Trieste e Trento sono le regine indiscusse, mentre Torino (14a) e Roma (15a) le grandi assenti.

In quarta e quinta posizione si classificano Padova e Bolzano seguite da Bologna, Cagliari, Verona, Udine e Bergamo.

Milano appassionata per la lettura di ogni genere ad esclusione del romanzo rosa, dove viene scavalcata dalla non poi così fredda Bolzano.

In ultima posizione nella top 10 delle città che prediligono i libri di cucina c’è Bergamo, preceduta da Udine e Trento.

Firenze è la seconda città dove si apprezzano maggiormente i libri dedicati ai viaggi, mentre Trieste è terza per quanto riguarda i libri sull’economia, affari e finanza.

Per quanto riguarda i libri cartacei preferiti dagli italiani, ‘Storie della buonanotte per bambine ribelli’ di Francesca Cavallo ed Elena Favilli conquista la prima posizione in ben 18 delle 47 città analizzate, tra cui Milano, Padova, Trieste e Verona.

‘Harry Potter e la maledizione dell’erede’ di J. K. Rowling, John Tiffany, Jack Thorne è invece primo in 17 città tra cui Roma, Torino, Napoli e Genova. Tra i libri preferiti in formato digitale ‘Il profumo delle foglie di tè’ di Dinah Jefferies è primo in 33 città, tra cui Milano, Roma e Torino, mentre ‘La custode dell’ambra’ di Freda Lightfoot in 4 città tra cui Palermo e Bologna e ‘Un nastro color lavanda’ di Heather Burch è primo in 3 città tra cui Bari.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»