Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Comunali, a Pizzò e Cirò ‘sfide’ enogastronomiche

Il comune con più abitanti è Catanzaro, con il numero maggiore di liste presentate. Il comune con meno elettori è nella provincia di Cosenza, Carpanzano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Reggio Calabria  – Sono 77 (su 405) i comuni calabresi che andranno al voto il prossimo 11 giugno per il rinnovo dei consigli comunali e per l’elezione del sindaco. Complessivamente saranno 362.266 gli aventi di ritto al voto distribuiti in 446 seggi.

La provincia più coinvolta nella tornata elettorale è quella di Cosenza con 23 comuni, al secondo posto quella di Reggio Calabria con 21, seguono Catanzaro (17), Vibo Valentia (14) e Crotone (2). Sono quattro i centri con oltre 15.000 abitanti, Catanzaro (capoluogo di regione), Acri (CS), Paola (CS) e Palmi (RC).

Il comune con più abitanti è proprio quello di Catanzaro (89.364) che registra il numero maggiore di liste presentate (21) con un totale di 672 candidati. Il comune con meno elettori è nella provincia di Cosenza, si tratta di Carpanzano (300 abitanti secondo l’ultimo censimento del 2011).

LA SFIDA ENOGASTRONOMICA

In Calabria ci anche sarà un confronto elettorale in chiave enogastronomica, si voterà infatti nei comuni di Cirò (KR) ‘città del vino’ per eccellenza e a Pizzo Calabro (VV), la città del ‘tartufo di pizzo’ e storicamente nota per il processo e l’esecuzione di Gioacchino Murat.

Nella sfida generazionale tra candidati a sindaci ed uscenti, ci riproveranno Basilio Ferrari (centrodestra) giovane primo cittadino di Paola e Gianluca Callipo (centrosinistra) ricandidato alla guida di Pizzo. Callipo è stato tra i primi sostenitori di Matteo Renzi in Calabria, poi sconfitto da Mario Oliverio alle primarie per la candidatura alla presidenza della Regione Calabria nel 2014. Il record delle liste spetta a Catanzaro con un ampio schieramento (11) a sostegno di Vincenzo Ciconte (Pd) che proverà a scalzare dalla poltrona di sindaco l’uscente e ricandidato Sergio Abramo (centrodestra) che punta al quarto mandato (non consecutivo). Quasi un record dopo la riforma del sistema elettorale dei comuni.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»