Parigi sotto attacco, sono 8 i terroristi: lo annuncia l’Isis

Sul profilo Twitter dello Stato islamico e' stato diffuso
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

isisSul profilo Twitter dello Stato islamico e’ stato diffuso il comunciato ufficiale con cui i jihadisti neri rivendicano gli attentati di ieri sera a Parigi. Nel delirante testo in lingua francese, a un certo punto si afferma che “otto fratelli muniti di cinture cariche di esplosivo e fucili d’assalto hanno attaccato obiettivi scelti minuziosamente per colpire al cuore la capitale“. Tra le fonti di stampa sussiste ancora incertezza infatti sul numero complessivo degli attentatori: si sa solo che 3 sono morti al Bataclan, mentre uno e’ sopravvissuto, mentre allo Stade de France non si sa se i kamikaze siano due o tre.

Lo stadio e’ stato colpito perche’ stavano giocando le due squadre di due nazioni “crociate” a cui assisteva anche il presidente Hollande, definito “l’idiota“. Il Bataclan- prosegue il comunicato di rivendicazione dell’Isis-, poiche’ sede di “una festa di perversione” a cui stavano partecipando “centinaia di idolatri”, assieme ad altri obiettivi “sparsi nel decimo, undicesimo e diciottesimo”. Si ipotizza anche il bilancio delle vittime: “200 crociati“.

Ci si rivolge poi a coloro che “sostengono la Francia”: anche questi “saranno bersaglio dello Stato islamico” e “conosceranno l’odore della morte”. E questo perche’ “si sono messi in testa di fare una crociata, hanno osato insultare il Profeta, si sono vantati di combattere l’islam in Francia e di colpire coi loro aerei i musulmani sul suolo del Califfato”. E infine conclude affermando che “questo non e’ che l’inizio della tempesta“, e lancia a tutti l’invito a “meditare bene per trarne un insegnamento”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»