Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Ateneo Genova proclama 10 neodottori in Regione

GENOVA -  La sala della Trasparenza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Laureandi in Regione Liguria

GENOVA –  La sala della Trasparenza della Regione Liguria si apre all’Università con la cerimonia di conferimento delle Lauree in Scienze internazionali e Diplomatiche e in Scienze Politiche, svoltasi in mattinata. L’evento si inserisce nell’ambito dell’iniziativa “Lauree in Città” promosso dall’Università degli Studi di Genova, in collaborazione con la Regione Liguria, per avvicinare i corsi di studio alla città e per far conoscere le eccellenze dell’Ateneo e delle istituzioni. La cerimonia di consegna col direttore del Dipartimento di Scienze Politiche Ilaria Queirolo, si è svolta alla presenza dell’assessore alla Cultura, Università e Formazione della Regione Liguria Ilaria Cavo, il presidente della commissione di laurea Giovanni Battista Pittaluga, il vice presidente Giampiero Cama e i relatori Maria Eleonora Guasconi, Andrea Fabrizio Pirni, Laura Carpaneto.

Dieci i laureandi oggi proclamati dottori: Giacomo Bogo, Melissa Bongiovanni, Geraldina Ceschi, Nicola Finizio, Marco Libbi, Chiara Moriconi, Stefano Oggiano, Luca Bertoglio, Francesca Figone, Shuai Zhao. Di questi il primo è stato proclamato dottore in Scienze internazionali e diplomatiche dall’assessore Cavo. “Il fatto che la Regione Liguria abbia ospitato, per la prima volta, in una sala gremita, i giovani laureandi per una vera e propria sessione di laurea è un segnale molto importante, è stato un incontro solenne, importante, emozionante“, ha detto l’assessore Cavo. “Stringere sempre di più i rapporti con l’Università di Genova è fondamentale per continuare un percorso comune che comprende, ad esempio, un programma di apprendistato di alta formazione al quale abbiamo destinato 1,2 milioni di euro del Fondo sociale Europeo. Altri impegni al quale l’assessorato sta lavorando sono lo strumento dell’apprendistato di ricerca e il piano dell’innovazione di ricerca”. “Spero che un evento come quello di oggi, con una partecipazione così sentita- ha aggiunto la Cavo- possa essere un segnale per le imprese liguri, affinché sfruttino a fondo strumenti che stiamo finanziando e mettendo a disposizione. Tramite l’apprendistato, diamo l’opportunità ai ragazzi di conseguire una laurea facendo già apprendistato in azienda. E’ un modo di avvicinare gli studenti al mondo del lavoro già durante il periodo di studi. Avvicinare formazione e lavoro è un obiettivo d fondo che con il tessuto produttivo ligure non possiamo farci sfuggire”.

Di Simone D’Ambrosio

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»