Domani si vota su Arac, Maroni: “Non è doppione Anac”

MILANO - "Ci sono state polemiche e ci
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roberto_Maroni

MILANO – “Ci sono state polemiche e ci sono state osservazioni da parte di Anac- spiega Maroni- e c’è una trattativa in corso con il governo, e il mio compito sarà quello di rafforzare le strutture che combattono la corruzione, affiancando Anac e non sostituendosi ad essa”. Lo ha detto il governatore di Regione Lombardia Roberto Maroni a margine della conferenza stampa per illustrare i lavori della Giunta.

Maroni ha confermato che l’autorità regionale anticorruzione decisa dopo l’arresto di Fabio Rizzi, andrà ai voti domani in Consiglio, in modo tale che “ci sia una struttura che rafforzi il lavoro di Anac, e non che gli vada contro”. Maroni si è poi detto fiducioso sulla risposta del Consiglio, “che sarà sicuramente positiva”, assicura il governatore.

 

di Nicola Mente, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»