Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sociale, ospiti Rsa Bellagio alla Festa del cioccolato di Lecco

Un'uscita 'tutta al femminile' per la sesta edizione della Festa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un’uscita ‘tutta al femminile’ alla sesta edizione della Festa del cioccolato di Lecco per assaggiare le specialità dei maestri cioccolatieri provenienti da ogni parte d’Italia. È l’esperienza vissuta da un gruppo di signore ospiti della Residenza Bellagio, accompagnate dalle educatrici, in piazza Garibaldi, location dell’evento fino a domenica, per girovagare tra i vari stand che offrono golosi assaggi e particolari tipologie di cioccolato.

Il racconto sul sito della cooperativa Osa, che gestisce la struttura. “Le nostre ospiti- racconta Fiorella, educatrice della Rsa Bellagio che ha accompagnato il gruppo in questa uscita– sono state molto contente di assaggiare i vari gusti di cioccolata che sono proposti alla festa. Alcune signore hanno preferito quello allo zenzero e le arance candite ricoperte di cioccolato, altre hanno scelto il classico fondente e pralinato con le nocciole”.

Tra le partecipanti alla golosa gita anche la signora Maria Giovanna, celiaca. Anche per lei c’è stata la possibilità di provare alcune varietà di cacao. “La signora Maria Giovanna– sottolinea ancora Fiorella– ha gustato il cioccolato senza glutine di Perugia ed è stata molto soddisfatta anche lei”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»