Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

L’addio di Landini alla Fiom: finita l’esperienza da segretario

Ha proposto all'assemblea generale, riunita al centro congressi Frentani, Francesca Re David come nuovo segretario
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
M. Landini

ROMA  – Ultimo giorno per Maurizio Landini alla Fiom. Oggi il leader delle tute blu della Cgil si è dimesso e ha proposto all’assemblea generale, riunita al centro congressi Frentani, Francesca Re David come nuovo segretario.

Cravatta rossa con marchio Fiom per Landini che ha aperto i lavori, che si concluderanno domani con il voto del nuovo segretario. Mezz’ora di intervento per spiegare il percorso che lo ha portato martedì all’ingresso nella segreteria della Cgil e per illustrare i criteri della proposta della prima donna alla guida dei metalmeccanici della Cgil.

“Con l’elezione in segreteria della Cgil- annuncia- questa mattina ho dato le dimissioni da segretario della Fiom“.

Ora l’obiettivo “da realizzare, non scontato, è quello di una ricostruzione della gestione unitaria della Cgil valorizzando il pluralismo. La mia elezione in segreteria della Cgil non significa che la Fiom è entrata nella segreteria della Cgil” visto che la categoria è “autonoma e indipendente”. Parlando di Francesca Re David Landini sottolinea che si tratta di una “soluzione interna alla categoria che rafforza la sua unità” ed è “una proposta condivisa dalla Cgil: fare il segretario della Fiom è bello e complicato: servono capacità contrattuali ma anche nelle relazioni umane”, sottolinea.

L’obiettivo della nuova segreteria sarà quello di “garantire continuità e rinnovamento. È la prima volta che una compagna viene proposta alla guida della Fiom; anche questo è un punto di crescita della nostra organizzazione che non va sottovalutato”, conclude Landini.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»