Tirreno Power, firmato accordo per la cassa integrazione straordinaria

Sottoscritta questa mattina l'intesa per i dipendenti dello stabilimento di Vado Ligure
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

genova_palazzo regioneGENOVA – Firmata questa mattina in Regione Liguria l’intesa tra Tirreno Power, Cgil-Cisl-Uil, rappresentanti dei lavoratori e Unione industriali di Savona per la cassa integrazione guadagni straordinaria a favore degli oltre cento lavoratori dello stabilimento di Vado Ligure a seguito del riconoscimento dell’area di crisi industriale complessa del savonese.

“Grazie al riconoscimento dell’area di crisi complessa ottenuto dalla Regione a settembre- spiega l’assessore regionale al Lavoro, Gianni Berrino– è stato possibile consentire l’accesso ai lavoratori di Tirreno Power all’intervento ulteriore di integrazione salariale, per una durata massima di 12 mesi, utili al progetto di reindustrializzazione delle aree.

Come Regione Liguria c’è l’impegno a sostenere la realizzazione del piano di ricollocazione dei lavoratori predisposto dall’azienda, con risorse e misure specifiche per l’area di crisi complessa del savonese, anche attraverso i centri per l’impiego e in collaborazione con gli enti locali”. L’intesa sottoscritta questa mattina sarà sottoposta giovedì al ministero del Lavoro in un apposito incontro tecnico.

di Simone D’Ambrosio, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»