Caso Arata, Morra (M5S): “Salvini convocato in commissione Antimafia”

Per Nicola Morra, presidente della commissione Antimafia del M5S, è "urgente" che il ministro Salvini riferisca sul caso Arata
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Ho richiesto con lettera ufficiale in data 7 maggio 2019 la convocazione del ministro dell’Interno Salvini in commissione Antimafia. Lettera ufficiale che è partita solo dopo numerose sollecitazioni informali per fissare una data di audizione già dalla terza settimana d’insediamento della commissione stessa, ovvero a dicembre 2018. Il rispetto istituzionale avrebbe richiesto una veloce risposta alle interlocuzioni informali anche per dare precedenza a chi è preposto con le sue linee guida alla lotta alla mafia. La lettera ufficiale è solo l’ultimo passaggio che oggi, anche alla luce dei nuovi arresti in Sicilia, mi vede costretto a renderlo pubblico e ribadire l’urgenza dell’audizione del ministro Salvini”. Cosi’ Nicola Morra presidente commissione Antimafia.

LEGGI ANCHE: Corruzione, arrestati Paolo Arata e suo figlio. In manette anche il ‘re dell’eolico’ Vito Nicastri

ARATA. SALVINI: L’HO INCONTRO A UN CONVEGNO DELLA LEGA

“Non commento le indagini. E’ stato scritto che era il mio consultente per l’energia, ma è venuto a un convegno della Lega. Anche i giornali dovrebbero fare maggiore attenzione a quel che scrivono, io l’ho incontrato una volta a un convegno”. Cosi’ Matteo Salvini, parlando in Transatlantico alla Camera dopo il question time, sull’arresto di Paolo Arata. “Non sono preoccupato”, aggiunge.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»