Le scuole di Piacenza coinvolte nel Giro d’Italia

giro d'italia
Due concorsi dedicati ai ragazzi della città
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un tempo quando passava il Giro d’Italia, la più famosa corsa ciclistica del nostro paese, ad uscire da casa non erano solo i grandi ma anche i bambini e i ragazzi. A Piacenza, in occasione della tappa della competizione ciclistica l’11 maggio, si torna a coinvolgere i più giovani attraverso due contest destinati agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado del capoluogo.

La tappa piacentina dell’edizione 2021 del Giro d’Italia, con partenza da piazza Cavalli e arrivo a Sestola, in provincia di Modena, sarà infatti arricchita da una serie di iniziative collaterali organizzate dal Comune della città. L’ultima, in ordine di tempo, ideata su impulso dell’assessorato allo sport e del tavolo tecnico per lo sport, prevede due concorsi destinati agli studenti delle  primarie e secondarie di primo grado. Lo scopo principale è quello di diffondere ulteriormente tra i giovani l’utilizzo della bicicletta come cultura dello spostamento sostenibile, ma anche di avvicinare sempre più le nuove generazioni allo sport.

Il concorso, intitolato ‘Piacenza, la bici e la maglia rosa’, prevede due distinte sezioni a partecipazione completamente gratuita: la prima – denominata ‘Locandina’ – è riservata agli studenti delle scuole primarie che sono invitati a realizzare un disegno, su fogli di grande formato, legato ovviamente al tema del concorso; la seconda – denominata ‘Racconto’ – è invece rivolta alle classi delle scuole secondarie di primo grado, invitate a ideare e a redigere un testo inedito (lunghezza massima dieci mila caratteri) sul Giro d’Italia, sui valori dello sport e sulle caratteristiche degli atleti. La commissione giudicatrice sarà formata dai componenti del tavolo tecnico per lo sport del Comune e le premiazioni si svolgeranno l’11 maggio in piazza Cavalli in concomitanza con la partenza della tappa.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»