Bonaccini: “Aumento finanziamenti per lo sport. E voglio Roma 2024”

Il presidente dell'Emilia Romagna ha ribadito l’intenzione della giunta di "giocare un ruolo nell’ambito della candidatura olimpica di Roma 2024"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
S. Bonaccini
S. Bonaccini

BOLOGNA – Più soldi a bilancio e una nuova legge dedicata allo sport entro un anno. Questi gli impegni del presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, che questa mattina ha relazionato in commissione. Essersi tenuto la delega allo sport è il segnale “che si intende evitare che il tema venga considerato di serie B o di serie C”, ha detto Bonaccini, sottolineando che “la materia si intreccia a molti assessorati, e dovrà originare politiche trasversali, che riguardino benessere, socialità, legalità, stili di vita, lotta al doping, anziani, scuola, turismo, impiantistica sportiva, formazione della dirigenza”. Dagli incontri finora effettuati, il presidente ha ricavato “la necessità di procedere rapidamente a una profonda riforma della legge regionale 13, coinvolgendo Coni, enti di promozione sportiva, Comitato paraolimpico, amministratori locali e puntando alla massima condivisione possibile”.
Nel bilancio preventivo 2015 si assisterà “a un aumento degli stanziamenti. Wellness e turismo con finalità sportive possono costituire settori in grado di produrre un significativo aumento dell’occupazione”. E Bonaccini, come riferisce una nota dell’assemblea legislativa, ha ribadito l’intenzione della giunta di “giocare un ruolo nell’ambito della candidatura olimpica di Roma 2024, coerentemente a quel sistema a rete che il Governo e il Coni hanno affermato di voler costruire per dare forza alla candidatura stessa”.

 

Discussione più specifica, in commissione, entro l’estate.

di Mirko Billi

(Prosegue nel notiziario Dire in abbonamento)

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»