Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Venerdì di Quaresima, il parroco: “Digiunate dagli smartphone (e da chat e tv)”

E' singolare l'invito che un parroco di Saonara, in provincia di Padova, ha deciso di rivolgere ai fedeli per ogni venerdì di Quaresima
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

app_smartphone

ROMA  – E’ singolare l’invito che un parroco di Saonara, in provincia di Padova, ha deciso di rivolgere ai fedeli per ogni venerdì di Quaresima. Don Francesco, a Radio Cusano Campus, l’emittente dell’università degli studi Niccolò Cusano (www.unicusano.it), nel corso del format ‘Ecg Regione’, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, ha raccontato qual è la sua sollecitazione penitenziale: “Ogni venerdì di Quaresima invito tutti i fedeli al digiuno da sms, smartphone, chat varie e televisione. Con gli altri bisogna instaurare relazioni reali, concrete, non virtuali”.

Don Francesco va avanti con le motivazioni che lo hanno spinto a creare il no sms day: “Vedo troppi ragazzi, spesso anche qualche bambino, sempre chini su quello schermo, sempre intenti a scrivere sms o a chattare su whatsapp. Così ho pensato a questo tipo di particolare digiuno. Invito alle persone a un dialogo più diretto tra di loro. Serve molto impegno e molta abnegazione per non inviare nemmeno un messaggio durante la giornata. Inoltre invito tutti i fedeli ogni venerdì di Quaresima, a rinunciare alle spese superflue e a non guardare la televisione. Altri aspetti del No sms day. Ci vuole sacrificio“.

LEGGI ANCHE:

Parroco benedice smartphone e tablet: “Qui si nasconde il peccato”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»