Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Bankitalia: “Con misure governo e Ue Pil +2,5% nel triennio”

È quanto emerge dalle proiezioni macroeconomiche per l’Italia nel quadriennio 2020-23, elaborate dalla Banca d’Italia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un sostegno all’attività economica proviene dalla politica di bilancio e dai fondi Next Generation EU. Si valuta che le misure inserite nel disegno di legge di bilancio e i fondi europei possano innalzare il livello del pil di circa il 2,5% nel triennio 2021-23. Il conseguimento di questi effetti dipende dalla concreta specificazione degli interventi inclusi nel Piano nazionale di ripresa e resilienza e da una loro tempestiva attuazione. E’ quanto emerge dalle proiezioni macroeconomiche per l’Italia nel quadriennio 2020-23, elaborate dalla Banca d’Italia nell’ambito dell’esercizio coordinato dell’Eurosistema.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»