hamburger menu

Trasporti, Iacolino: “Guida autonoma è il futuro, l’Italia è all’avanguardia nelle infrastrutture”

Parla uno dei soci proprietari: "Ad Imperia ha vinto il nostro progetto"

Pubblicato:11-11-2023 11:57
Ultimo aggiornamento:11-11-2023 12:01
Canale: Lavoro
Autore:
Giuseppe-Iacolino
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA –  “La guida autonoma? Senz’altro è il futuro del settore trasportistico pubblico e privato in Italia“. Così Giuseppe Iacolino, del Gruppo Iacolino, azienda di 250 dipendenti, sin dalla nascita in prima linea proprio nel settore dell’impiantistica stradale, autostradale e aeroportuale, nella videointervista all’agenzia Dire.

“In questi ambiti- spiega Iacolino- gli investimenti sono diventati uno degli argomenti più coltivati dalle amministrazioni appaltanti. Noi siamo un’azienda che ha investito tantissimo sul settore impiantistico – soprattutto sull’illuminazione – ma ci siamo spinti anche sugli aspetti tecnologici, in particolare all’interno delle gallerie. Negli ultimi anni la propensione alla tecnologia sta diventando un elemento molto richiesto dalle stazioni appaltanti. Ne è un esempio il caso di Anas – uno dei principali committenti pubblici dello Stato – che sta portando avanti grandi investimenti sulla sicurezza, mai riscontrati negli anni passati e che non si vedono nemmeno nelle altre committenze pubbliche europee”. “Stiamo lavorando- spiega ancora l’imprenditore- alla realizzazione in futuro delle infrastrutture che consentiranno la cosiddetta ‘guida autonoma’”.

È possibile applicare questo strumento al tpl come sta iniziando a fare il Comune di Imperia?

Secondo Iacolino, “Quello del comune ligure è un atto di grande coraggio. Il progetto di Imperia prevede la trasformazione di un asse da ordinario ad altamente tecnologico e la fornitura di mezzi, non solo elettrici ed ecosostenibili ma anche, appunto, a guida autonoma, anche se inizialmente assistita. Io credo che questo rappresenti una grande potenziale, anche per quel che riguarda la sicurezza, e che in futuro ci saranno moltissimi mezzi di questo tipo nelle le nostre città”. “Per quel che riguarda le infrastrutture stradali, autostradali e aeroportuali posso dire – in base alla mia esperienza all’estero – che l’Italia è all’avanguardia. In Paesi europei ed extra europei- conclude- ci troviamo ancora di fronte a reti autostradali con sistemi di illuminazione antichi, mentre qui in Italia noi già sperimentiamo la guida autonoma”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2023-11-11T12:01:03+01:00