Bologna, ordigno contro sede Fn: “Nostra risposta sarà forte”. Merola: “Sia civile”

Nessun ferito a causa dell'esplosione di questa notte davanti alla sede FN di via Biancolelli a Bologna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – 

C’è una sorta di rivendicazione, sia pure anonima, per l’ordigno artigianale esploso nella notte davanti alla sede di Forza nuova a Borgo Panigale, in via Biancolelli 10. Sul parabrezza di un’auto parcheggiata nelle vicinanze, infatti, la Questura fa sapere che sono stati trovati una decina di fogli A4 con la frase: “In questo posto, che appare altro rispetto al tentativo dei fascisti di riorganizzarsi in città, si nasconde il covo bolognese di Forza nuova. Contro tutti i fascisti”.

Il volantino, non firmato, sembrerebbe essere stato scritto con un normografo. Il proprietario dell’auto su cui sono stati ritrovati i fogli dice poi, ai microfoni di ‘Bologna Today’, che sui volantini “c’era scritto che non vogliono fascisti e nazisti nella zona e che la prossima volta ci potrebbe essere qualcosa di peggio”, ma sul punto non ci sono conferme ufficiali.

Quanto all’ordigno, i frammenti ritrovati fanno pensare a un contenitore metallico, probabilmente di latta, riempito di polvere pirica, e l’esplosione, oltre a bucare la serranda della sede, ha anche mandato in frantumi la vetrina che c’era dietro, causando danni anche all’interno. Ora la Digos sta anche verificando se ci siano telecamere nei paraggi, anche se pare che non ce ne sia nemmeno una ‘puntata’ sul luogo in cui è avvenuta l’esplosione.

FN: BOMBA VIGLIACCA CONTRO DI NOI, RISPOSTA SARÀ FORTE

La risposta di Forza Nuova sara’ forte e decisa, nessuno potra’ impedirci di fare politica e non sara’ certo un gesto vigliacco fatto di notte a intimorirci. A breve annunceremo iniziative”. Cosi’, dal suo profilo Facebook, Forza nuova commenta i “danni gravissimi” causati, questa notte “alle quattro” da “un ordigno esplosivo” piazzato davanti alla sede di via Biancolelli a Bologna: “La serranda e’ stata divelta e la vetrina e’ andata in frantumi”.

Forza nuova parla di una sorta di escalation nei suoi confronti: “Purtroppo il clima politico a Bologna sta diventando sempre piu’ pesante e dalle minacce ad una nostra militante si e’ purtroppo passato ai fatti di una gravita’ inaudita. Il nostro modo di fare politica, a difesa degli italiani e delle fasce piu’ deboli della societa’ da’ fastidio e questi sono i risultati della campagna d’odio scatenata negli ultimi tempi a chi non si allinea al politically correct”.

MEROLA: LA LORO SIA UNA RISPOSTA CIVILE

La violenza non va mai bene e in ogni caso va condannata“. Così il sindaco di Bologna, Virginio Merola, commenta l’esplosione che nella notte ha danneggiato una sede di Forza nuova a Borgo Panigale. La risposta a quanto accaduto sarà “forte e decisa”, ha dichiarato Forza nuova.

“L’importante- dichiara Merola a questo proposito- è che sia una risposta civile e, in ogni caso, come sindaco e come cittadino condanno ogni atto di violenza”. Ma Merola teme una recrudescenza di fenomeni di questo tipo? “Non temo nulla”, taglia corto il primo cittadino, a margine del Consiglio comunale di oggi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»