‘Gucci’, film di Scott con Gaga boccata ossigeno per Valle d’Aosta

lady_gaga_gucci
Intervista a Mattia Alliod, sindaco di Gressoney, un piccolo comune della Valle d'Aosta orientale, ai piedi del Monte Rosa, set insieme a Roma, Milano, Como e Firenze, del film 'House of Gucci'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Le grandi produzioni cinematografiche americane scelgono l’Italia anche in piena pandemia. È il caso di Ridley Scott. Il regista de ‘Il Gladiatore’ e di ‘The Martian’ è atterrato nel Bel Paese per girare ‘House of Gucci‘, il film sull’omicidio di Maurizio Gucci (presidente dell’omonima casa di moda italiana dal 1983 al 1993). Con lui un cast stellare composto da Adam Driver e Lady Gaga rispettivamente nei panni di Maurizio Gucci e Patrizia Reggiani, la mandante dell’esecuzione del suo ex marito. Tra le location scelte per le riprese – come Roma, Milano, Como e Firenze – c’è anche Gressoney, un piccolo comune della Valle d’Aosta orientale, ai piedi del Monte Rosa. “Sicuramente per la comunità è stato un qualcosa di positivo perché in questo inverno, a causa del Covid, è stato tutto chiuso e gli impianti sciistici in tutta la Valle d’Aosta non hanno aperto. Di conseguenza gli alberghi e gli esercizi non hanno potuto lavorare”, ha detto Mattia Alliod, sindaco di Gressoney, alla Dire. “In questo periodo ha rappresentato una boccata d’ossigeno perché grazie a questa produzione tutti gli esercizi hanno lavorato, ma anche tanti residenti che sono a casa senza occupazione hanno potuto lavorare come comparse o manovalanza. Le riprese del film hanno creato un momento positivo per i cittadini”. Il sindaco, però, non ci ha potuto svelare di più perché ha firmato un accordo di riservatezza con la produzione.

‘HOUSE OF GUCCI’, LA PRIMA IMMAGINE DAL SET

“Signore e Signora Gucci”. Con queste parole Lady Gaga ha accompagnato la prima immagine di ‘House of Gucci‘, pubblicata sul suo account Instagram. Nella foto appaiono Adam Driver e Lady Germanotta, con gli abiti dell’epoca. Lui occhiali grandi e squadrati molto Anni 80, tuta da scii bianca e maglione con trama lavorata di color beige. Lei, invece, parrucca scura, colbacco bianco, un completo scuro e un trionfo di gioielli ‘gold’. Sullo sfondo Gressoney. Nel film di Ridley Scott, oltre a Gaga e Driver, Jared Leto, Jeremy Irons, Robert De Niro e Al Pacino (gli ultimi due di nuovo insieme dopo ‘The Irishman‘ di Martin Scorsese). La pellicola, che dovrebbe debuttare il prossimo novembre, riporterà il pubblico nel 1995 quando Maurizio Gucci, nipote del fondatore della Maison Gucci, è stato trovato morto nell’androne del palazzo del suo ufficio in via Palestro a Milano. Dopo Gressoney, la produzione si è spostata oggi nelle vie del centro di Milano per le riprese.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»