VIDEO | ‘Non ce n’è Coviddi’ diventa una hit, Angela da Mondello denunciata: niente dpi e assembramenti

Tutto è iniziato domenica mattina, quando una ventina di persone si sono messe a cantare e a ballare il tormentone senza mascherina e in violazione del distanziamento fisico
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print





41.063 morti in Italia e questo fenomeno si mette pure a fare un video sul #noncenecoviddipic.twitter.com/AndSyRdpK2

— cleopatra (@madeincircvs) November 9, 2020

PALERMO – Angela Chianello, la donna palermitana diventata famosa in tutta Italia e sui social network quest’estate per la frase diventata un tormentone ‘Non ce n’e’ Coviddi‘, è stata denunciata per avere realizzato un video su un’area demaniale marittima in concessione nella borgata di Mondello. La donna, di 41 anni, è indagata insieme con il suo ‘web manager’, di 36 anni: avrebbe occupato l’area “abusivamente e arbitrariamente” senza autorizzazione. Il mini-spettacolo musicale, inoltre, è stato inscenato in violazione delle norme di contenimento del coronavirus. La polizia è entrata in azione dopo avere notato alcuni filmati sui social network e sui quotidiani online. Tutto è iniziato domenica mattina, alle 7, quando una ventina di persone si sono messe a cantare e a ballare senza mascherina e in violazione del distanziamento fisico previsto dalle regole anti-Covid. Tra questi anche Chianello, nota ormai come ‘Angela da Mondello’: tutti cantavano una canzone ispirata all’ormai famoso tormentone.





Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»