hamburger menu

Un tuffo negli anni della ‘Dolce Vita’ con gli scatti originali di Praturlon

Dal 20 agosto all'1 settembre ad Alimena (Palermo) la mostra con le foto del set dei film di Fellini, Vittorio De Sica, Ettore Scola e di tante altre pellicole

Pubblicato:09-08-2022 18:33
Ultimo aggiornamento:09-08-2022 18:33
Canale: Cultura
Autore:
mostra divi moda e dolve vita-min
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

PALERMO – “Pierluigi Praturlon-Divi Moda e Dolce Vita” è la mostra fotografica che verrà inaugurata il 20 agosto ad Alimena, sulle Alte Madonie, in provincia di Palermo, a cura dell’associazione locale Filippo Valenza e patrocinata dalla Regione Sicilia – Assessorato al Turismo e Assessorato ai Beni Culturali e dell’Identità Siciliana – e dall’Ente Parco Madonie.

Sono oltre 150 gli scatti fotografici che verranno esposti nella biblioteca Filippo Valenza, immagini di dive che hanno consegnato alla storia le più famose scene del cinema italiano e internazionale, dagli anni ’50 agli ’80.
“L’evento artistico – spiega Castrenze Di Gangi, presidente dell’associazione di Alimena – è stato pianificato per far vivere un percorso esperenziale ai visitatori, immergendoli nel clima fantastico del cinema degli anni della Dolce Vita. Si tratta di un percorso guidato per tutti i livelli, dall’approccio del neofita all’amatore esperto”.

Il materiale è di alto valore, si tratta di foto del set dei film di Fellini (“La Dolce Vita”, “La Città delle Donne”, “Prova d’Orchestra”, “E La Nave Va”); di Vittorio De Sica (“La Ciociara”, “I Sequestrati di Altona”); di Ettore Scola (“C’eravamo tanto Amati”); di Terence Young (“Sole Rosso”, con Delon, Bronson e Ursula Andress, “007. Thunderball”) e di tante altre pellicole.
“Di notevole interesse – prosegue Di Gangi – sono le pose private delle dive: Sofia Loren, Gina Lollobrigida, Monica Vitti, Claudia Cardinale, Virna Lisi, Laura Antonelli, Catherine Deneuve, Fanny Ardant. Praturlon operò anche nel campo della moda e Veruska che lui contribuì a lanciare, è stata la prima supermodella internazionale. Non mancano alcuni sorprendenti fotogrammi con altri nomi famosi. Molte delle foto sono inedite”.
L’inaugurazione annovera l’attrice e madrina della mostra Denise Scardisco, il presidente del Parlamento della Legalità Internazionale, Niccolò Mannino, il docente Luciano Baietti (che con le sue 17 lauree è l’uomo più laureato del mondo), e Luciano Diana, allievo di Pierluigi Praturlon, che ha collaborato con Federico Fellini e altri registi.

“Eccezionale e straordinario – spiega Di Gangi- è stato il contributo tecnico-artistico dato dal ‘re dei paparazzi’ Rino Barillari interprete, testimone e protagonista degli anni d’oro della Dolce Vita. Del film “La Dolce Vita” Praturlon è stato il protagonista, testimoniando i fatti e, anzi, ispirandoli: è stato proprio lui a suggerire in Fellini il famoso bagno della fontana di Trevi con le sue foto che, qualche giorno prima, avevano immortalato la giunonica Anita Ekberg mentre alleviava i dolori dei piedi in seguito a una notte di balli sfrenati, e la figura del paparazzo, termine coniato sul campo poi da Fellini.
L’iniziativa è stata, inoltre, salutata da Dacia Maraini che l’ha definita ‘uno sguardo sul cinema fatto di amore e di ironia’.

L’associazione Filippo Valenza ci porta per mano in un mondo che è stato tanto vivo da risultare ancora presente e contemporaneo”. L’evento è impegno sociale verso la comunità delle alte Madonie: “Alimena – conclude Di Gangi- merita un evento culturale di così elevato spessore. Da quattro anni ci impegniamo a organizzare eventi e iniziative per incentivare lo studio, la cultura e la socialità in una zona ricca di valori, ma affetta da un degrado socio-economico significativo”.
I negativi originali sono di proprietà di Luciano Diana che li ha messi a disposizione dell’associazione. La mostra fotografica sarà aperta gratuitamente al pubblico dalle 19 del 20 agosto fino all’1 settembre.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-09T18:33:39+02:00