Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Nelle Marche 27 scuole inagibili, lezioni in tenda

Sciapichetti: "Soluzione temporanea, a breve arriveranno i moduli"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

bambino scuolaANCONA – “Gli studenti di alcune scuole non agibili inizieranno l’anno scolastico nelle tende”. A dirlo e’ l’assessore regionale alla Protezione civile delle Marche, Angelo Sciapichetti. A causa del sisma del 24 agosto, le strutture scolastiche dichiarate inagibili sono 27 nelle Marche. Nella maggior parte dei casi, sono stati trovati altri spazi idonei per ospitare le aule nei rispettivi Comuni di appartenenza.

All’appello mancano le scuole di Arquata, Acquasanta Terme e Montegallo nell’ascolano e di Gualdo, Caldarola e di una frazione di Corridonia nel maceratese. In attesa dei moduli abitativi gli studenti inizieranno l’anno scolastico in appositi tendoni allestiti per ospitare le aule. “La volonta’ e’ quella di iniziare le lezioni il 15 settembre- premette alla Dire l’assessore Sciapichetti- Sono state dichiarate inagibili 27 strutture.

Nella maggior parte dei casi sono stati trovati soluzioni per ospitare le aule in altri edifici del territorio comunale di appartenenza. Per quelle sei scuole per cui non e’ stata trovata una sistemazione utilizzeremo dei moduli abitativi che stanno arrivando nelle Marche. Ci vorranno alcuni giorni per il montaggio. Questo significa che gli studenti inizieranno l’anno scolastico in appositi tendoni allestiti nei territori colpiti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»