VIDEO | Diabete, ecco l’antidieta di Heinz Beck in sette menu

Esce il libro 'Diabete & Alimentazione', con le ricette dello chef stellato: l'idea è puntare su ciò che si deve mangiare
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’antidieta per il diabete firmata dallo chef ‘tristellato’ Heinz Beck assieme a nutrizionisti e dietologi con 7 menu gustosi e tanto di dessert: è parte del libro ‘Diabete & Alimentazione’, voluto da Mundipharma e sviluppato assieme a due dei maggiori diabetologi italiani, Gabriele Riccardi e Antonio Ceriello, che è stato presentato al ristorante La Pergola di Roma. Un volume di 140 pagine in formato quadrato che tra testi, immagini e ricette offre al lettore un quadro chiaro sulla malattia che colpisce nel mondo 425 milioni di adulti, ma è anche un viaggio tra stili di vita salutari, cibi sani e combinazioni di sapori.
Puntiamo, con una provocazione, a cancellare la parola ‘dieta’ dalla terapia per il diabete– ha detto il professor Riccardi- che è una patologia in crescita allarmante anche nelle fasce più giovani, al di sotto di 30 anni. Responsabile è lo stile di vita che è cambiato negli ultimi 50 anni. Si va sempre più verso un ambiente ‘obesogeno’- ha spiegato Riccardi- oggi non diventare obeso è un sforzo, perché siamo sollecitati continuamente a consumare cibi ricchi di sali zucchero e grassi. Il risultato è che in Italia negli ultimi 15 anni c’è il 25 per cento di casi in più'”.
L’idea alla base del progetto è di stimolare un cambiamento culturale, perché se un tempo avere il diabete significava sacrifici a tavola e restrizioni alimentari, oggi si può controllare senza necessariamente privarsi dei piaceri del cibo. Gli esperti solitamente consigliano di limitare gli eccessi, prediligere alimenti di origine vegetale e fare attività fisica.
 
“Il diabete oggi si combatte e previene con uno stile di vita sano- ha dichiarato Riccardi- e questo libro getta una pietra nello stagno: non punta a ciò che non si deve mangiare ma a ciò che si deve mangiare, come cereali e verdure ricche in antiossidanti, polifenoli e fibre. Si possono mangiare anche i dessert- ha concluso- ma non un dolci ricchi di grassi o zuccheri, bensì basati sulla frutta, specie quella di bosco, ricca di antocianine che contengono la glicemia”.
“Questo è il futuro- ha detto lo chef Heinz Beck- vedere una dieta non come privazione ma come regola. Vuol dire che c’è una cosa che non possiamo fare, ma ce ne sono 1000 che se ne possono fare. Tutti i piatti sono fatti con tanto cuore e alcune sono pietanze che serviamo nel nostro ristorante ma in versione semplificata. Devono ispirare, non è fondamentale riprodurli a casa perfettamente, e vanno bene per chi ha il diabete e per chi è a rischio. Quando le ho create sono stato molto attento agli zuccheri, alle farine, all’equilibrio di proteine e carboidrati. Sono piatti stimolanti nei colori e nei sapori”.

“Lo scopo di questo libro è evidenziare come una corretta dieta è il primo passo della terapia, e tale obiettivo si può perseguire senza penalizzare il palato e gli occhi- ha detto Christan Mazzi, direttore generale Mundipharma- Da qui l’idea di supportare un libro dove, dopo le raccomandazioni del diabetologo, uno chef stellato, Heinz Beck, trasforma tali raccomandazioni in ricette di alto profilo“.
Il libro è gia’ disponibile sul sito della editrice Edimes al prezzo di 18 euro e da giugno sarà nelle librerie.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»