Lorenzin: “Nessuno vieta ai medici di prescrivere, ma basta ‘lenzuolate’ di esami inutili”

"Si è soltanto chiesto di non fare lenzuolate di esami che venivano fatte una volta, senza nessun tipo di attenzione, perché questa cosa costa tantissimo ed è inutile per i pazienti"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
B. Lorenzin
B. Lorenzin

“Sono 206 esami sentinella, nessuno impedisce a un medico di prescrivere più volte quegli esami se lo ritiene necessario, basta che lo motivi”. Lo ha detto a “Dentro i fatti, con le tue domande”, su Sky TG24 HD, il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, parlando del decreto sull’appropriatezza delle prestazioni.

“Non c’è – ha spiegato – nessun tipo di limitazione alla prescrizione di quegli esami, si è soltanto chiesto di non fare lenzuolate di esami che venivano fatte una volta, senza nessun tipo di attenzione, perché questa cosa costa tantissimo ed è inutile per i pazienti. Tutta questa polemica, a mio parere, ha fondamenta molto fragili”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»