Beni culturali, Enea: “Dal fico d’India un aiuto per la conservazione e il restauro delle opere d’arte”

Da un’antica tradizione preispanica del Messico, una ricetta per ottenere una buona conservazione di antichi dipinti murali
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

conservazioneROMA – Dall’estratto del fico d’India un possibile aiuto alla conservazione e al restauro di opere d’arte, secondo un’antica tradizione preispanica del Messico: aggiungendo alla malta un estratto ricavato dall’Opuntia ficus indica (Nopal) è stato infatti possibile ottenere una buona conservazione di antichi dipinti murali e di altri beni artistici.

L’estratto del Nopal permette di migliorare proprietà come plasticità e tempo di indurimento della pasta, maneggevolezza e resistenza della stessa, nonché impermeabilizzazione e fissaggio, date le caratteristiche adesive e coesive nella pittura murale”, sottolinea la ricercatrice Enea Franca Persia.

Allo scopo di definire una metodologia scientifica per la valutazione delle proprietà consolidanti e antimicrobiche dell’estratto di Nopal, finora note e tramandate per conoscenza empirica, è in corso un progetto italo-messicano, sostenuto dal ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale.

Le attività del progetto bilaterale, svolte in collaborazione tra Enea e El Colegio de Michoacán, sono state illustrate a Roma nel corso del workshop ‘Dalla tradizione empirica all’innovazione tecnologica’, che ha voluto offrire “un’occasione di confronto per una transizione verso strategie di conservazione più sostenibili basate sull’uso e la valorizzazione delle risorse biologiche, per ottenere prodotti rispettosi della salute dei restauratori e delle opere d’arte, con minimo impatto ambientale”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»