Grasso torna ‘attivista’: “caposquadra dell’unica alternativa possibile”

ROMA – “Il 4 marzo e’ un appuntamento cruciale per il nostro paese. Abbiamo poco tempo e avremo poco spazio, in tv e sui giornali. Insieme batteremo il territorio da Nord a Sud. Useremo ogni strumento per parlare ai cittadini, possiamo farlo. Siamo l’unica alternativa credibile”. Pietro Grasso parla da “attivista” alla platea di Liberi e Uguali riunita oggi in Assemblea nazionale a Roma.

Quello del presidente del Senato e’ un invito a “fare squadra” insieme

“Saro’ felice di essere il vostro caposquadra. Nella mia esperienza maturata combattendo la battaglia per la legalita’, ho imparato una cosa: anche le sfide piu’ difficili, quelle che sembrano impossibili, possono essere vinte con pazienza, fantasia e lavoro di squadra”. Quindi ha indicato a chi rivolgere lo sguardo durante la campagna elettorale: “Noi vogliamo dare voce a chi fatica ad arrivare alla fine del mese. La nostra sfida e’ creare lavoro che abbia dignita’ e garanzia. La garanzia di un lavoro stabile rafforza l’economia. La precarieta’ entra in casa, nella vita sentimentale, si trasforma in rassegnazione e in biglietti aerei che ti portano lontano dalla tua terra. Non era cosi’ quando io ero ragazzo, a 20 anni avevamo delle prospettive che oggi non siamo riusciti a mantenere”.

La proposta: aboliamo le tasse universitarie

Quindi la proposta: “La nostra battaglia sara’ far tornare prevalenti i contratti a tempo indeterminato, attraverso una nuova forma di contratto a tutele crescenti che reintroduca le garanzie eliminate dal Jobs act”. Sempre rivolto alle giovani generazioni ha lanciato una proposta che fara’ discutere: “Aboliamo le tasse universitarie: avere una universita’ gratuita significa credere davvero nei giovani con fatti concreti, ne beneficera’ tutto il paese. Significa allargare il nostro orizzonte e rendere l’Italia piu’ competitiva”. Poi ha chiesto “una lotta senza quartiere alla grande evasione fiscale per recuperare 50 miliardi”.

L’Italia non potra’ avere un futuro fuori dalla Ue

Quanto all’Unione Europea, ha detto Grasso, “l’Italia non potra’ avere un futuro fuori dalla Ue, ma la Ue non potra’ avere un futuro senza rivedere in profondita’ i trattati e senza chiudere con l’austerita’”. Infine, prima di concludere in una standing ovation, Grasso ha accolto in Liberi e Uguali la presidente della Camera, Laura Boldrini: “Grazie Laura, benvenuta tra di noi. Il tuo impegno sui diritti e’ straordinario, siamo orgogliosi di averti tra di noi”.

7 Gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»