Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Afghanistan, i talebani entrano nella valle del Panshir: raggiunta Anabah, sede dell’ospedale di Emergency

talebani
L'ong fa sapere che "al momento, l'attività dell'ospedale non ha subito interferenze e continua normalmente"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Nella notte di sabato 4 settembre, le forze talebane si sono spinte dentro la valle del Panshir, raggiungendo il villaggio di Anabah, dove si trovano il Centro chirurgico e pediatrico e il Centro di maternità di EMERGENCY.

“Al momento, l’attività dell’ospedale non ha subito interferenze e continua normalmente- fanno sapere in una nota- Finora abbiamo ricevuto un numero esiguo di feriti, ma non comunichiamo i dati esatti né la provenienza dei pazienti per evitare possibili rischi di strumentalizzazione”.

Da giorni la popolazione aveva abbandonato i villaggi della valle. “La qualità delle comunicazioni è peggiorata in tutta la valle a causa di difficoltà tecniche e pertanto al momento i nostri medici e infermieri non sono in grado di rispondere ad alcuna richiesta di intervista“, continua la nota.

Ieri sera il coordinatore medico del Centro chirurgico per vittime di guerra di Kabul Alberto Zanin, collegato in diretta al Festival di EMERGENCY 2021 a Reggio Emilia, ha raccontato la situazione della capitale, mentre si sentivano spari nelle vicinanze. Ieri, a partire dalle 21 ora locale, il nostro ospedale ha ricevuto 2 persone morte all’arrivo e 10 pazienti, di cui 7 sono stati riferiti ad altri ospedali. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»