Via Curtatone, i rifugiati: “La proposta del Comune non è dignitosa” VIDEO

Presenti, nel presidio vicino ai Fori Imperiali, anche i Movimenti per il diritto all'abitare
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Situazione non dignitosa. Letti a castello e uomini divisi dalle donne”: con queste motivazioni alcuni rifugiati presenti al momento in piazza Madonna di Loreto, ai Fori imperiali, hanno spiegato perché hanno deciso di non aderire in mattinata alle proposte di alloggio all’interno dei centri del circuito dell’accoglienza della Capitale.


“La proposta fatta dal Comune per i migranti sgomberati questa mattina a piazza di Madonna di Loreto, è ancora una volta inadeguata. Li hanno portati in due centri: uno a Casalotti, l’altro sulla Casilina, che avevano già rifiutato il 20 agosto. Sono soluzioni provvisorie e inadeguate. La considerazione che hanno di queste persone lo dimostra che stamattina i loro beni personali sono stati caricati su un furgoncino dell’Ama. A loro servono risposte vere e a lungo termine”, dichiara la portavoce del Movimento per il diritto all’abitare di Roma, Margherita Grazioli, dal presidio in fase di sgombero, a Piazza Madonna di Loreto.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»