Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Musei, Mibact: “Successo di pubblico per la domenica gratuita”

Elevato il numero di visitatori per l'iniziativa "domenica al museo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

musei2ROMA – “Ancora ‘un grande successo’ per la #domenicalmuseo, la promozione introdotta nel luglio del 2014 dal ministro Franceschini che prevede l’ingresso gratuito nei musei e luoghi della cultura statali ogni prima domenica del mese. In questa edizione di settembre, sin dalle prime ore del mattino, e’ stata registrata una grande affluenza di visitatori nei principali musei e luoghi della cultura statali.

A Villa D’Este, per l’elevato numero di visitatori, si e’ dovuto ricorrere al contingentamento degli ingressi (non piu’ di mille persone presenti contemporaneamente nella villa), la situazione si e’ stabilizzata nel corso della mattinata”.

Poi: “In occasione dell’apertura della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia e del lancio della promozione #Cinema2day, per cui dal 14 settembre ogni secondo mercoledi’ del mese andare al cinema costera’ solo 2 euro, questa prima domenica del mese e’ stata dedicata al cinema con una campagna social incentrata su una selezione di alcuni celebri fotogrammi che hanno immortalato il patrimonio culturale italiano e alcune opere che hanno un legame o sono state d’ispirazione per il mondo cinematografico. La campagna sta riscuotendo grande successo su Twitter e Instagram“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»