Roma, Stefano: “Mi sono dimesso da vice presidente dell’assemblea capitolina”

"A mente fredda spiegherò i motivi". Lo scrive, in un post su Facebook, il consigliere comunale di Roma del M5S, Enrico Stefano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Oggi ho rassegnato le dimissioni dal ruolo di vice presidente vicario dell’Assemblea capitolina. A mente fredda spiegherò i motivi”. Lo scrive, in un post su Facebook, il consigliere comunale di Roma del M5S, Enrico Stefano.

“Nel frattempo mi corre l’obbligo di fare dei ringraziamenti- continua Stefano- In primis al mio staff, tutti dipendenti comunali, che da 3 anni con pazienza, dedizione, amore, seguono le mie (dis)avventure. Agli uffici del Segretariato, che in questi tre mesi sono stati una piecevolissima scoperta per competenza e disponibilità. Ai gruppi di opposizione, che, anche se inevitabilmente con idee diverse, si sono dimostrati sempre leali e corretti, nell’interesse della città. Ovviamente resta il mio pieno e incondizionato appoggio alla maggioranza e a Virginia, che in questi tre anni sta facendo un lavoro straordinario e merita il supporto di tutti, amministratori e soprattutto cittadini. Continuerò a lavorare per Roma, che amo, dando il massimo per vedere realizzata la nostra idea di città”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

4 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»