VIDEO | Unicredit annuncia 8mila esuberi, Catalfo: “Interverremo”

Anche se, specifica il ministro, "il nostro obiettivo non è intervenire in emergenza, ma prevenire in qualche modo le crisi"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Unicredit ha annunciato che nel piano 2020-2023 sono previsti ottomila esuberi. Sono circa 500 gli sportelli che dovrebbero chiudere

“Vedremo di capire cosa sta avvenendo e di intervenire nel caso ci dovessero essere degli esuberi”, ha detto la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo, intervenendo a Napoli, a margine del kick-off di formazione per i navigator della Campania, sugli 8mila licenziamenti annunciati da Unicredit.

“Il nostro obiettivo – ha spiegato – non è intervenire in emergenza, ma prevenire in qualche modo le crisi. Ad esempio, attraverso un osservatorio sul mercato del lavoro che inizia a studiare quali sono i settori in Italia nei quali si investe e quali sono i settori in sofferenza, anticipando così le crisi. Questo è il nostro percorso da portare avanti a medio termine”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»