Coronavirus, Trump “sta bene”: medici ottimisti dopo il ricovero

Ecco il primo bollettino medico del team di medici che segue il presidente Usa
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

MILANO – Il presidente americano Donald Trump sta “veramente bene” ed il team che lo segue è “molto contento dell’evoluzione del quadro clinico”. Lo ha detto questo pomeriggio il medico della Casa Bianca, Sean Conley, durante il bollettino sulle condizioni del presidente, da ieri sera ricoverato all’ospedale militare Walter Reed Medical Center di Bethesda, in Maryland.

La decisione di ricoverare il presidente, ha aggiunto Conley, è stata presa “a scopo precauzionale” dal team di 10 medici che seguono Trump, che oggi ha iniziato una terapia sperimentale con il farmaco Remdesivir. I medici comunicano inoltre che, nelle ultime 24 ore, Trump “non ha avuto febbre” e “non necessita di ossigeno”.

Secondo Conley, Trump è “leggermente sovrappeso” ma non presenza alcun fattore di rischio particolare, mentre la pressione sanguigna e i valori cardiaci sono nella norma. A chi gli chiede perchè, se il quadro è così lieve, Trump sia stato ricoverato, Conley risponde: “Perchè è il Presidente”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

3 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»