Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

La nonnina ci è riuscita, ha portato i suoi tortellini ai Vigili del fuoco ad Amatrice

BOLOGNA - Alla fine ce l'ha fatta. E
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

nonnina_tortellini-19

BOLOGNA – Alla fine ce l’ha fatta. E ha portato a termine la sua ‘missione’, ovvero quella di portare i suoi tortellini ai Vigili del fuoco che hanno lavorato e continuano a lavorare ad Amatrice, dove il 24 agosto c’è stato il terremoto che ha devastato la zona al confine tra Lazio, Marche e Umbria. ‘Lei’ è Gianna, una ‘nonnina’ di 70 anni che vive Gaggio Montano, sull’Appennino in provincia di Bologna. Due giorni il terremoto aveva telefonato al 115, commossa, spiegando al pompiere al telefono che avrebbe voluto fargli avere la pentola di tortellini che stava cucinando (ascolta l’audio sotto), perchè a vederli lavorare instancabilmente per salvare i feriti sotto le macerie si era tanto commossa.

La sua telefonata in poche ore ha fatto il giro d’Italia. Ebbene, a distanza di due mesi dal sisma, a cercare questa ‘nonnina’ di buon cuore sono andate “Le iene”, offrendosi di accompagnarla ad Amatrice per portare (finalmente) i suoi tortellini ai Vigili del fuoco.

A casa di Gianna è andato Giulio Golia, che dopo essere riuscito a ‘scovarla’ nel paesino di Gaggio Montano viene invitato a pranzo. Su due piedi, però, davanti alla proposta di andare ad Amatrice, Gianna esita. “La cosa è bellissima, ma io proprio non posso venire“, dice. Poi aggiunge che ci penserà. Nel giro di due giorni chiama l’inviato delle Iene e dice che ha già pronti i tortellini. Per l’esattezza 13-14 chilogrammi. Con tanto di brodo di faraona (“che è giallo giallo”).

Giulio Golia la va a prendere alle 5.20 del mattino e insieme partono per la trasferta. Gianna, che di indole chiacchiera molto, parla per buona parte del viaggio. Salvo ammutolirsi tutto a un tratto quando arrivano nella zona di Amatrice- tra case diroccate e macerie ancora visibili- colpita dalla devastazione. Arrivati al campo, la ‘nonnina’ inforca il grembiule e con un fornellino da campeggia prepara brodo e tortellini, che vengono mangiati con gusto da tutti, Vigili del fuoco in primis, ma anche Carabinieri e tutti gli altri soccorritori. Tutti festeggiano i tortellini e ringraziano la ‘nonnina’ di Gaggio Montano, soprattutto perchè “ci sta regalando un sorriso”.

Guarda qui il video della trasmissione Le Iene.

LEGGI ANCHE:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»