De Luca: “A Mondragone focolaio isolato. Rifaremo i tamponi a tutti”

coronavirus
Cosi' il governatore campano Vincenzo De Luca interviene, in una diretta Facebook, sul focolaio di Covid-19 nel casertano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Riconfermo che oggi la Campania e’ a contagio zero, il focolaio di Mondragone e’ stato isolato con il rigore e la tempestivita’ di sempre. Noi dobbiamo continuare ad avere gli occhi aperti, i problemi vanno denunciati, affrontati e risolti. Non dobbiamo occultare nulla, ma fare operazioni verita’ a maggior ragione quando parliamo di salute“. Cosi’ il governatore campano Vincenzo De Luca interviene, in una diretta Facebook, sul focolaio di Covid-19 nel casertano, confermando che “altri contagi sono stati trovati in una azienda agricola“.

De Luca ha difeso l’azione della Regione, ricordando di aver “istituito la zona rossa in 24 ore. Rifaremo i tamponi a tutti, ci auguriamo di non trovare altri positivi che in questo caso saranno ricoverati in strutture Covid. Libereremo le palazzine ex Cirio in condizioni di sicurezza“. 

LEGGI ANCHE: Mondragone, Palazzi Cirio ancora zona rossa fino al 7 luglio

CASO UGUALE A SALUZZO MA IN TV SEMBRA PARADISO

“Ho ascoltato delle notizie relative a una cittadina del Piemonte, credo Saluzzo. Hanno scoperto che i lavoratori stagionali che raccolgono la frutta dormono nei parchi pubblici. Ho visto immagini paradisiache, e non di guerra come accaduto per Mondragone, hanno descritto quella realta’ come un pic-nic su prati fioriti”. Lo ha detto il governatore della Campania Vincenzo De Luca in una diretta Facebook. 

“Rilevo qualche diversita’ nel modo di rappresentare il problema, in qualche misura sovrapponibile. Ma la Campania – ha aggiunto il presidente della Regione – appartiene come e’ risaputo alla categoria degli afflitti“. De Luca ha voluto quindi rivolgere un “ringraziamento ai cittadini di Mondragone, la civilissima citta’ di Mondragone, dove saremo per una bella iniziativa capace di rilanciare l’economia. Quel territorio non va danneggiato ma aiutato“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»