Your monthly usage limit has been reached. Please upgrade your Subscription Plan.

Italia
°C

Educare i più piccoli al rispetto degli animali. Ecco il manuale per prof. e genitori

Un manuale dedicato a insegnanti e genitori, per aiutarli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

educazione_animali_giovaniUn manuale dedicato a insegnanti e genitori, per aiutarli a comprendere e a trasmettere, a bambini e adolescenti, il valore del rispetto per gli animali. Il volume, in distribuzione gratuita, dal titolo “Educare al rispetto degli animali – Sviluppo dell’empatia e del riconoscimento dell’altro in eta’ evolutiva” e’ scritto dai responsabili del Settore Educazione della Lega Anti Vivisezione, Giacomo Bottinelli e Ilaria Marucelli, con un’introduzione della psicologa Annamaria Manzoni, nota per le sue iniziative e pubblicazioni proprio nel campo del rapporto tra umani e non.

Nei capitoli, gli autori esaminano il concetto di empatia – ovvero la capacita’ psicologica di entrare in contatto emozionale con gli altri, comprendendone il loro modo di sentire e la loro realta’ – in relazione al corretto sviluppo della personalita’ delle nuove generazioni, in particolare con riferimento all’importanza di una relazione di empatia con gli animali. Inoltre si analizza la normativa in merito alla possibilita’ di insegnare nelle scuole il rispetto degli animali, si esemplificano alcune proposte didattiche della Lav e i suoi strumenti editoriali.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»