Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

A Bologna lunedì il primo ciak di “Caro Lucio ti scrivo”

La docu-fiction uscirà nel marzo 2017 e vedrà una postina girare da una parte all'altra della città di Bologna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

luciodalla
BOLOGNA – Il primo ciak sarà proprio sotto le Due Torri. E dove sennò? Iniziano lunedì le riprese della docu-fiction “Caro Lucio ti scrivo”, in omaggio al grande Lucio Dalla. La pellicola, diretta da Riccardo Marchesini e tratta dall’omonimo spettacolo teatrale scritto da Cristiano Governa (che è anche co-sceneggiatore del film), sarà un viaggio nella poetica di Lucio Dalla ma anche nella città di Bologna. I personaggi principali della docu-fiction (in uscita a marzo 2017) saranno proprio quelli delle canzoni di Lucio Dalla, tra Anna e Marco, Futura, Meri Luis.

Dalla_bologna_casa via D'Azeglio ingresso
L’entrata della casa di Lucio Dalla in via d’Azeglio

Paradossalmente, nella fiction, saranno proprio i personaggi da lui inventati e cantati a prendere carta e penna per raccontare a Lucio Dalla le proprie vite, a partire dal momento in cui lui li ha persi di vista. A portare al cantautore le loro lettere sarà Egle Petazzoni, l’immaginaria postina che per anni ha consegnato la corrispondenza al cantautore bolognese. In sella alla sua bicicletta, la postina della fiction attraverserà la città di Bologna, “per una volta più alla ricerca dei mittenti che dei destinatari, di quelle lettere nelle quali prendono forma le storie, i sogni, i segreti, le bugie e i dilemmi degli scriventi”, si legge nella nota della casa di produzione Giostra film.

Le location cittadine dove arriveranno le telecamere sono tantissime, dal centro storico (Via de’ Chiari, via Castiglione, Via Santo Stefano, la zona Universitaria, Piazza Maggiore, via D’Azeglio, Piazza dei Celestini) fino alle periferie, come la Bolognina e la Cirenaica. Altre riprese, poi, saranno fatte a Milano e Berlino. La pellicola verrà realizzata con il sostegno della Regione Emilia-Romagna – Film Commission e il contributo di Unipol Banca, Coop Reno, Cooperativa Dolce e il sostegno tecnico di Adcom. Il Comune di Bologna e la Fondazione Lucio Dalla ci mettono il patrocinio. Sarà distribuito da I Wonder Pictures.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»