fbpx

Tg Lazio, edizione del 2 aprile 2020

CORONAVIRUS: NEL LAZIO 169 NUOVI CASI, 16 DECESSI E 32 GUARITI

Nel Lazio sono 169 i nuovi casi di positivita’ al coronavirus, 16 i decessi, 32 i pazienti guariti. Escono oggi dalla sorveglianza in 8.287. Sono i numeri odierni emersi durante la videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 alla presenza dell’assessore regionale alla Sanita’, Alessio D’Amato. Notizie positive anche dallo Spallanzani, che nel bollettino medico diffuso oggi ha sottolineato come “continui il trend di aumento del numero delle dimissioni in parallelo a un minor numero di ricoverati positivi”.

CORONAVIRUS, D’AMATO: SU TEST SANGUE SERVE STRATEGIA NAZIONALE

Test sierologici per tutti? Basta che ci sia una strategia nazionale condivisa. Lo ha detto oggi l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, che ha provato a mettere ordine tra le polemiche che in queste ore stanno coinvolgendo i governatori di diverse regioni. “Il Lazio e’ fortemente determinato ad attivare questi test su ampio raggio, ma avvertiamo l’esigenza di marciare uniti per evitare di andare in ordine sparso- ha spiegato D’Amato- e soprattutto con un tetto tariffario per evitare le speculazioni”.

CORONAVIRUS, OMCEO ROMA: DA PSICHIATRI SUPPORTO A MEDICI

Un gruppo di 85 psichiatri e psicoterapeuti a disposizione dei medici, quotidianamente in prima linea per assistere i pazienti colpiti da Coronavirus, che hanno bisogno loro stessi di aiuto. E’ l’iniziativa, ‘Curiamo chi cura e rischia la vita’, del Consiglio direttivo dell’Ordine dei Medici di Roma ed è rivolta ai circa 45mila medici iscritti all’Omceo Roma ma potrebbe allargarsi anche ad altri operatori sanitari impegnati anche loro nell’emergenza. A rispondere all’appello gia’ 85 specialisti, pronti a mettersi a disposizione per dare un po’ di sollievo al personale sanitario.

ROMA, RAGGI VISITA SARTORIA TORRE MAURA CHE FA MASCHERINE GRATIS

Visita a sorpresa della sindaca di Roma, Virginia Raggi, a un sartoria di Torre Maura, nella periferia est della Capitale. Qui i titolari stanno realizzando mascherine da distribuire gratuitamente agli abitanti del quartiere, agli agenti della Polizia, agli infermieri e ai Vigili del fuoco. “Ho voluto ringraziare personalmente Giuseppe- ha detto la prima cittadina- Il senso di comunita’ che sta emergendo durante questa emergenza deve essere una cosa da custodire e difendere anche quando tutto questo sara’ finito “.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

2 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»