Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Ewa domani alla Camera per il manifesto #AltraEuropa

European Women Alliance (Ewa) è l'associazione no profit fondata a Bruxelles con l'obiettivo di influenzare le politiche pubbliche dell'Ue per realizzare le pari opportunità tra donne e uomini
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – ‘#AltraEuropa. La forza delle donne per la leadership europea’. È il titolo del manifesto che domani, mercoledì 3 aprile alle ore 13, sarà presentato alla sala stampa della Camera dei Deputati da European Women Alliance (Ewa), l’associazione no profit fondata a Bruxelles con l’obiettivo di influenzare le politiche pubbliche dell’Ue per realizzare le pari opportunità tra donne e uomini.

Alla conferenza stampa prenderanno parte Patrizia Toia (Pd), Marina Berlinghieri (Pd), Maria Elena Boschi (Pd), Emma Bonino (+Europa), Valeria Fedeli (Pd), Rossella Muroni (Leu), Marianna Madia (Pd), Silvia Costa (Pd) l’attrice Paola Minaccioni, Chiara Sbarigia, direttore generale Apa, Eva Giovannini, giornalista Rai, Arianna Finos, inviata di ‘La Repubblica’, Fabia Bettini, direttore artistico di ‘Alice nella città’.

Il manifesto di Ewa, disponibile su Change.org, finora ha raccolto quasi duemila firme ed il supporto trasversale di esponenti politiche/i italiane/i ed europee/i. “Il manifesto- afferma la presidente di Ewa, Alessia Centioni- è una mobilitazione al voto rivolto a tutte le donne affinché facciano sentire la loro voce nelle istituzioni dell’Ue”.

L’appello di Ewa, si legge sulla nota stampa di invito alla conferenza, “è una sfida a tutti i partiti europei, alle donne che in questi vi partecipano e ai governi dell’Ue, affinché si impegnino a garantire la rappresentanza paritaria e a favorire la leadership femminile come priorità per le elezioni europee del 2019. Priorità che, per ogni partito e governo, deve tradursi, nella candidatura di donne alle cariche rappresentative ed esecutive dell’Unione europea”.

“La rappresentanza di genere non basta- continua la nota- per questo #AltraEuropa, mette nero su bianco proposte politiche affinché la prossima legislatura europea rimetta al centro la lotta alle disuguaglianze sociali, condizioni di lavoro dignitose, la redistribuzione dei benefici del progresso tecnologico e scientifico, l’investimento nella protezione, nella cura e nello sviluppo della persona”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»