Nel Golfo Persico per 5 anni una gru marina “made in Reggio”

REGGIO EMILIA - Sono targate "made in Reggio", o meglio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

gru4REGGIO EMILIA – Sono targate “made in Reggio”, o meglio Poviglio, le due nuove gru marine consegnate dall’azienda reggiana Heila in golfo persico e Polonia. In particolare la prima, una gru telescopica offshore, è stata consegnata a febbraio alla International Naval Work, una delle principali compagnie petrolifere e di servizi marini di gas offshore di Alessandria d’Egitto. La struttura è montata su una nave che solcherà per i prossimi cinque anni l’area del golfo.

Una seconda gru marina, completamente richiudibile, è montata invece a bordo di uno dei due più grandi moto-pattugliatori della guardia costiera polacca. Heila, con sede nel Comune di Poviglio in provincia di Reggio Emilia ha raggiunto nel 2015 un fatturato di 18,1 milioni di euro di cui il 95% derivante dall’export. L’azienda impiega 70 dipendenti in un’area di 10.000 metri quadri disponibili, di cui 4.600 coperti.

di Mattia Caiulo, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»