Cultura. Franceschini: “Il ruolo dell’Italia è riconosciuto più fuori che qui”

MILANO -  "Per una volta dovremmo tutti essere orgogliosi di avere promosso queste due giornate come Italia. Una
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO –  “Per una volta dovremmo tutti essere orgogliosi di avere promosso queste due giornate come Italia. Una partecipazione così vasta é perché fuori dai confini nazionali il ruolo dell’Italia nella cultura è riconosciuto molto più che nel nostro Paese”. Così il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Dario Franceschini, che ha chiuso la due giorni della Conferenza internazionale dei ministro della Cultura organizzata all’Expo di Milano su iniziativa italiana.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»